home

Alternative al bere

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

di Chiara Galderisi

Alternative al bere: esistono numerose attività meno nocive

Ormai bere alcool è diventato uno stile di vita sia per i giovani che per gli adulti. Bisogna capire che, al posto di assumere alcool si possono fare molte altre attività. Molte persone, per non pensare ai loro problemi bevono, perché pensano sia l’unico modo per sentirsi spensierati, e ciò, però, può causare danni sia psicologici distruggendo le cellule cerebrali che fisici.

L’alcool colpisce una persona su tre e causa quasi tre milioni di morti all’anno. Gli effetti dell’alcolismo interferiscono pesantemente sulla vita lavorativa, sociale e relazionale dell’alcolista.

Esistono numerose attività meno nocive, ma che allo stesso tempo non ti fanno pensare ai problemi di cui uno soffre. Ad esempio, leggere un libro o un giornale che ti aiuta a distrarti e rimanere attivo nell’ambito dell’attualità, andare al cinema sia per cultura che per divertimento, stare con la propria famiglia o con i propri amici e fare anche nuove amicizie per socializzare.

Ancora, fare sport perché ti aiuta sia fisicamente che a relazionarti con i tuoi compagni di squadra e viaggiare per scoprire nuove culture di altri paesi.

Io per passare il tempo, sto con i miei amici, ma sopratutto pratico il mio sport preferito, la pallavolo, che mi aiuta a distrarmi e a svagarmi; essa può essere un’alternativa al bere. Oltre queste attività esistono centri per alcolisti, dove specialisti aiutano l’interessato a migliorare le sue condizioni e a eliminare la sua ossessione verso l’alcool.

Scuole Pontecagnano – Salerno

foto di Gareth Davies su pexels

Write A Comment