Fuori dal tunnel

L’ANORESSIA determinata dai social e dagli influencer: caduta e rinascita di Valentina Dallari

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr
image_pdf

Nella nostra società molti giovani seguono come esempio di vita le influencer, arrivando così a non piacersi e iniziando a soffrire di anoressia. L’anoressia nervosa è un disturbo alimentare che si caratterizza per l’eccessiva preoccupazione del proprio peso. Si manifesta solitamente nell’età adolescenziale; inizialmente la persona nega il problema alimentare; ma col tempo inizia ad essere visibile.
Una delle influencer che ha sofferto di anoressia è Valentina Dallari. Come raccontato in una puntata della trasmissione televisiva “Le Iene”, Valentina dopo aver partecipato al programma “Uomini e Donne” è diventa famosa su tutti i social. Tanto d’arrivare ad avere tantissimi nuovi followers ogni giorno. Tuttavia, alcuni di questi commenti hanno iniziato a condizionarla, in particolare quelli inerenti alla sua forma fisica. Inizialmente già magra, ma dal fisico mediterraneo, Valentina a causa dei diversi commenti delle persone è caduta nell’anoressia. Ha iniziato a non mangiare e a prendere come esempio la modella Chiara Ferragni. Si è resa conto di quante ragazze (ma anche ragazzi) seguano i trend e le mode del momento attraverso i social, anche per quanto riguarda l’aspetto fisico; ad esempio, il “thigh gap”, lo spazio tra le gambe che solo le ragazze molto magre hanno, è un noto hashtag di instagram. Un hashtag che è stato addirittura dichiarato fuorilegge dai proprietari del social, in quanto istiga all’anoressia le ragazze. Aggiungiamo che, purtroppo, esistono tanti blog che addirittura danno consigli alle ragazze su come dimagrire e diventare scheletriche, con frasi raccapriccianti che non ci sentiamo di riportare.
Nel 2018 Valentina pesa 37 kg e viene ricoverata in ospedale. Grazie all’affetto dei familiari, oggi ha ripreso peso e la voglia di vivere. In un’ intervista, afferma che questa malattia la stava uccidendo e si rivolge in maniera accorata a tutte le ragazze che, erroneamente, non si accettano e iniziano a dimagrire terribilmente. Ragazze che pensano di apparire più belle, ma in realtà fanno solo del male a se stesse senza rendersene conto. Entrano in un tunnel, l’anoressia, che è una vera dipendenza psicologica che ha, come strumento ossessivo, lo specchio e la necessità di vedersi sempre più magre… fino a sparire.

di Lucilla Di Marino
Istituto Superiore Vanvitelli- Della Corte (Cava de’ Tirreni – Salerno)

Write A Comment