Dipendenze

Macaulay Culkin: troppo successo nuoce

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Macaulay Culkin: troppo successo nuoce

Che abbia o meno un appuntamento imminente con il destino, di certo Macaulay Culkin è un predestinato. Tutta la sua vita lo racconta. E’ nato a New York nel 1980 da Patricia Bentrup e Christoper Culkin, che a suo tempo fu un altro bambino prodigio del cinema.

Il cinema dunque gli scorre nelle vene ( anche tutti i suoi 6 fratelli sono attori ) e fin da piccolissimo lavora in pubblicità, poi debutta sul grande schermo a 8 anni e a soli 10 diventa ricco e famoso con il ruolo di Kevin in “Mamma ho perso l’aereo”.

L’amicizia con Michael Jackson

Talmente famoso che l’anno dopo Michael Jackson lo vuole nel suo video di Black or White: i due diventano amici, condividendo l’infanzia rubata a spese del successo e la voglia di restare bambini: il ragazzo testimonierà a favore di Jacko durante il processo del 2004 per pedofilia che finirà con l’assoluzione del cantante. Il suo talento d’attore è senza dubbio clamoroso (per Mamma, ho perso l’aereo viene candidato ai Golden Globe), e la sua carriera va avanti con, “Papà, ho trovato un amico” e con il sequel del suo successone del’90.

L’inizio del declino

Un futuro luminoso lo aspetta, ma le trappole per una baby star sono molte e molto insidiose. Infatti nel 1994 inizia il declino: “Richie rich” e “Pagemaster” fanno flop, il padre dilapida il patrimonio che lui ha guadagnato e per un anno intero i genitori si danno battaglia per averlo in affidamento ( finirà con la mamma ). Qualcosa si spezza dentro di lui e Mac abbandona le scene. Ha solo 15 anni e il futuro è diventato nero.

Nel 1998 sposa Rachel Miner, altra bimba prodigio esplosa grazie a Sentieri. Due anni dopo è già finita.
Nel 2003 un lampo, con il ritorno al cinema (Party Monster e Saved ), ma viene arrestato per possesso di marijuana, ripiombando nel buio e tornando sotto i riflettori con comparsate e annunci di ritorni in scena poi mai avveratisi. Nel 2008 un duro colpo: la sorella Dakota muore improvvisamente in un incidente stradale.

Intanto vive con Mila Kunis. Anche lei è una baby star, manco a dirlo, però lo molla nel 2011 per il meno prodigioso ma affermato Liam Hemsworth. Le voci di dipendenza da farmaci e droghe si fa insistente, fino all’ultimo allarme, che lo vuole dipendente da eroina e a un passo dalla morte.

 

Leggi anche “Dipendenze e star dello spettacolo”

Write A Comment