Esperti

Mamamò: un gran bel sito per orientarsi nella giungla digitale

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

di Adele Pontegobbi

La prevenzione, quando si parla di dipendenze, rimane sicuramente la scelta migliore e può seguire strade diverse, anche se tutte lastricate con un fondo di informazione e conoscenza.
Questo vale anche per le dipendenze da internet, da videogiochi e in generale per quegli usi compulsivi che si possono fare degli strumenti digitali. Soprattutto per noi adulti che ci troviamo in una relazione educativa con bambini e preadolescenti, sia essa un rapporto genitore/figlio, o docente/alunno, conoscere i dispositivi, le applicazioni, i videogiochi, gli strumenti di parental control, fornisce una marcia in più se dobbiamo dare dei consigli e non ci fa percepire dai ragazzi come dei matusa digitali.
I siti tenuti da esperti del settore sono moltissimi, soprattutto quelli di insegnanti che segnalano risorse web gratuite da utilizzare con i ragazzi per rendere più interattiva e coinvolgente la didattica, se invece parliamo di videogame, beh, tra pagine web e canali di youtuber potremmo addirittura perderci.

Il sito che vogliamo segnalarvi oggi si rivolge a bambini e ragazzi fino a 13 anni e a tutti gli adulti interessati ai suddetti temi digitali. Si chiama Mamamò (Crescere con i nuovi media), ha dietro una omonima associazione culturale e si presenta così: “Un portale dedicato all’educazione digitale di bambini, ragazzi e adulti. Recensioni di app, ebook, videogiochi, canali video, film e serie tv e notizie su media education e tecnologia under 13″.
La redazione è composta da esperti di vari settori: psicologi, giornalisti, insegnanti, specialisti nella creazione di contenuti digitali e dei videogiochi, che propongono recensioni di app, di video e canali Youtube, di videogiochi, ma anche di ebook e libri cartacei. Il risultato è un sito di qualità, certificato anche dal prestigioso Premio Andersen come miglior progetto sul digitale del 2018.

C’è inoltre una sezione sull’educazione digitale indirizzata ai genitori ed insegnanti, che offre una guida per le buone pratiche e offre spunti e consigli su temi rilevanti per i più giovani, dentro e fuori dall’ambiente scolastico, sotto l’etichetta “Cyberbullismo” o “Social”.

Vengono affrontati i diversi volti dei social media di cui sentiamo parlare tutti i giorni e sui quali viene fatta chiarezza anche prendendo in oggetto gli studi più recenti. Nella categoria “Sicurezza” invece, tante indicazioni per i genitori che vogliono installare un parental control sul device usato dal figlio/a e articoli che mirano ad avere informazioni serie (e a dissolvere inutili sensazionalismi), su temi come la dipendenza da videogiochi o le terribili sfide on line, che potrebbero portare i ragazzi ad avere atteggiamenti pericolosi e autolesionisti.
Per gli insegnanti, nella categoria “Scuola”, vengono suggerite risorse da usare in classe: troverete articoli su come utilizzare i telefoni o i tablet dei ragazzi per attività educative, in stile Bring your own device, o su come la tecnologia possa supportarci nel lavoro con i disturbi specifici dell’apprendimento.
Se siete particolarmente digiuni sul tema dei videogames non preoccupatevi, troverete sul sito un utilissimo glossario che vi farà fare un figurone con i vostri figli ed alunni!!

Write A Comment