home

Netflix, Amazon Prime Video e le altre: lo streaming è il nuovo cinema?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr
image_pdf

L’avvento del web ha cambiato tantissime abitudini: è ormai consuetudine acquistare oggetti on line e attendere l’arrivo del sospirato pacco, leggere giornali on line, finanche, nelle scuole più tecnologiche, fare i compiti su piattaforme on line. Ed è ormai da anni una conclamata abitudine, che coinvolge milioni di persone nel mondo, guardare film e serie tv sulle piattaforme di streaming su internet.

Chi ama il cinema, sa bene che andare a vedere un film in una sala cinematografica ha un fascino e una profondità del tutto diverse da una piattaforma digitale. Nel cinema, ci si sente completamente immersi nell’opera filmica a cui si assiste; non è possibile distrarsi, fermare il film con un tasto e fare altro (una telefonata, un ripasso dei compiti di storia e qualunque altra cosa, come accade quando vediamo i film su netflix) e perdere così la concentrazione e l’immedesimazione catartica che l’opera ha suscitato in noi. Inoltre, al cinema si avverte, in qualche modo, che la nostra attenzione è condivisa con centinaia di persone (sconosciute) che condividono con noi la visione del film: questo crea un’attesa, una concentrazione e un’emozione ancora maggiore. Anche se, c’è da dire, accade sempre più spesso di vedere, nelle sale cinematografiche, persone chattare al cellulare o farsi selfie mentre la pellicola viene proiettata… Ma questo è un altro problema.

Chi ama il cinema, dunque, sa che guardare un film a casa è uno spettacolo molto diverso. Ma non per questo si può sottovalutare il fenomeno dello streaming.

Netflix è di gran lunga la piattaforma più conosciuta; è particolarmente amata dai ragazzi, ma seguita da persone di tutte le età. Ha lanciato alcune serie cult e, negli ultimi anni, iniziato a produrre film originali che, letteralmente, rivaleggiano con quelli del cinema in quanto a qualità. Tra le serie più note di Netflix, figurano senza dubbio Stranger Things, Black Mirror, House of cards, Tredici e tante altre.  Serie prodotte da Netflix, che sono tradotte e amate in tutto il mondo. I film Netflix stanno migliorando di anno in anno: a novembre di quest’anno uscirà “The Irishman”, che si preannuncia come un capolavoro. Diretto da Martin Scorsese, propone un cast di stelle con Robert De Niro, Al Pacino e Joe Pesci.  L’abbonamento mensile a Netflix è economico; 7,99 euro al mese.

Amazon Prime Video è il braccio operativo di “streaming” del gigante dell’e-commerce Amazon. A un prezzo inferiore rispetto a Netflix (circa 4 euro in meno al mese) propone alcune magnifiche serie tv, come la celebre Mr. Robot (interpretata da Rami Malek, recente premio Oscar come miglior attore nei panni di Freddie Mercury, nel biopic “Bohemian Rhapsody): è la storia di un giovane hacker, alle prese con attacchi informatici e con le difficoltà della sua mente, ma con un formidabile e lucido sguardo critico sulla nostra società. Il catalogo dei film è inferiore a quello di Netflix, ma comunque ben fornito.

Chili, ma anche Rakuten sono altre piattaforme streaming che non prevedono abbonamento, ma la possibilità di noleggiare o acquistare film in formato digitale. In Italia da segnalare sono Raiplay, del tutto gratuita, che consente la visione di tutti i film, fiction e serie tv che sono andate in onda sui canali Rai; ancora ci sono TimVision (per gli abbonati al gestore telefonico TIM), Infinity (per gli abbonati a Mediaset Premium) e Now TV (legato all’offerta di SkyTV).  Un discorso a parte merita youtube, che ha anche contenuti originali fruibili on demand (i cosiddetti “Orginals”), ma che viene utilizzato quotidianamente da centinaia di milioni di giovani nel mondo soprattutto per la presenza di canali di youtubers.

Molte persone, soprattutto giovani, guardano serie e film sui tablet e sui cellulari, i cui ultimi modelli sembrano essere fatti appositamente per fruire della visione di tali contenuti streaming. Tuttavia, di gran lunga il miglior modo per guardare un film in streaming è la Smart TV: un modello di tv, ormai diffuso nella maggior parte delle case, che tramite la connessione a internet consente di aprire app (tra cui, appunto, youtube) e fruire dei contenuti multimediali, come appunto film e serie tv.

Il soggiorno di casa nostra non è come una sala cinematografica, ma ci consente di accedere a tanti nuovi contenuti, alcuni dei quali di grande qualità, e ad un prezzo contenuto.

Per cui, evviva lo streaming di qualità ed evviva ancora il cinema.

Write A Comment