Esperti

Nomofobia: ”sindrome da telefono in mano”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Nomofobia: ”sindrome da telefono in mano”

La dipendenza dal cellulare è ufficialmente una malattia che si chiama “Nomofobia” e di cui soffrono in molti. Ecco perchè è stata proposta una giornata internazionale di disconnessione dai dispositivi elettronici. Gli esperti parlano di “Nomofobia” quando emerge una difficoltà a staccarsi fisicamente dal telefono.
Esistono diversi disturbi non solo psicologogici legati all’uso eccessivo dei dispositivi mobili. (cit. Corriere della sera)
Gli esperti la chiamano “sindrome da hand-phone”, ovvero letteralmente ”sindrome da telefono in mano”. I luoghi piú gettonati? Principalmente mezzi pubblici (78%), poi il posto in cui si lavora (69%) e persino quello in cui si va in vacanza (41%). Questa sindrome ha contagiato milioni di italiani, il 72% per l’appunto. Questi i risultati di uno studio condotto su 4500 individui tra i 18 e i 65 anni realizzato sui più importanti social network, grazie a un sistema di monitoraggio online attuato con la metodologia WOA (Web Opinion Analysis).

Il 19% degli italiani utilizza lo smartphone per 6 ore al giorno, percentuale che negli adolescenti arriva al 42%; il 21% rimane comunque su una media di 4 ore. I “malati di cellulare” sono più donne che uomini, rispettivamente il 58% e il 43%, con età tra i 18 e i 24 anni (67%), tra 35 e i 54 (56%) e i fra i 13 e i 17 (31%).

FONTI: ilmessaggero.it e corrieredellasera.it

La redazione: 4 TECH

Scuola Leone Tolstoj (Mi)

Autori: Marju, Chelsea, Darya e Alessandro.

Write A Comment