Tag

Masaccio

Browsing

di marie.c

Lo Stabat Mater è stato scritto negli anni Novanta da Piotr Zychowicz, amico della mia insegnante di violino, che ce l’aveva fatta suonare in orchestra nella basilica di Santa Croce.
Lo Stabat Mater è un pezzo religioso suddiviso in sei tempi più un preludio; il primo tempo è un andante moderato, il secondo un allegro moderato, il terzo un andante quasi assai, il quarto un lento e tranquillo, il quinto un allegro moderato che diventa un modesto assai e infine c’è il sesto, che è un moderato tranquillo. Lo Stabat Mater è un brano da coro concertante. Ma la domanda da porsi riguardo questo brano è: perché Piotr scrisse questo brano? Lui ha una sorella che ha avuto una bambina proprio negli anni Novanta; Questa nacque con una malformazione al cuore e dopo soli due anni morì. Piotr rimase molto male per questa perdita e per esprimere questo suo dolore decise di scrivere lo Stabat Mater.
All’inizio il brano non mi piaceva molto perché a me i pezzi concertanti non attirano molto e mi annoiano un pochino; ma quando ho saputo questa tragica storia, il brano ha cominciato a piacermi un po’ di più.
Devo dire però…che il preludio non ce l’ho più perché mia sorella ci ha fatto un aeroplanino!

 

Destiny lo sparatutto connesso e condiviso

di cadz

Destiny, è un videogioco “sparatutto in prima persona”: all’inizio ti ritrovi a scegliere una classe: cacciatore, stregone o titano, tutte dotate di tre abilità speciali e ciascuna con poche varietà di personalizzazione dei personaggi. All’interno del gioco ti ritrovi in una discarica di auto con il tuo “spettro” che ti accompagnerà per sempre impedendo la tua morte, andando avanti troverai i primi nemici i “caduti” dei cyborg con molte braccia, e proseguendo ancora con la storia continueremo ad ottenere armi, armature, personalizzazioni e miglioramenti.

Oltre la storia ci sono i contenuti aggiuntivi: quelli del “casato del giudizio” e “l’oscurità del profondo”, tutti nel primo anno di Destiny. Nel secondo anno aggiunsero molti miglioramenti con un altro contenuto aggiuntivo chiamato “il re dei corrotti” che aggiunge appunto i corrotti comandati da Oryx, il loro re e padre di Crota che vuole anche lui distruggere la luce con un’altra incursione che ti permette di uccidere il vero Oryx gigante.

Nel terzo anno aggiunsero poi molte altre cose, come il contenuto de “i signori del ferro” in cui si combatte contro la “SIVA”, un tecnosimbionte che infetta tutto. Questo è stato Destiny, videogame che ora ha più di 4 anni ed è considerato morto a causa dell’uscita di Destiny 2; alcune volte può essere noioso ma con degli amici e con i bug sarà sempre divertente; lo si può trovare per computer, PS3 (limitato all’anno 2), PS4 e XBOX1. Il suo prezzo completo è di 60€, diminuito è invece tra i 10 e i 20€. È stato un bellissimo gioco, ma ora che è morto è arrivato il momento di giocare al 2° capitolo.

 

di teofox

Ludovico Maria Enrico Einaudi è un compositore italiano specializzato in pianoforte. È nato il 23 novembre del 1955, in Italia.
La sua carriera di musicista ha inizio nel complesso torinese Venegoni & Co., con cui ha scritto due album di nome “Rumore rosso” e “Sarabanda”. Nel frattempo continua gli studi classici e si diploma al Conservatorio Giuseppe Verdi di MIlano; nel 1982 riceve poi una borsa di studio da parte del Festival di Tanglewood nel Massachusetts.
Finalmente, dopo anni di studio, la sua carriera da musicista classico inizia grazie a una serie di composizioni teatrali, che sono state eseguite anche a Firenze, al Maggio Musicale Fiorentino.

A partire dalla metà degli anni ‘90, Ludovico Maria Enrico Einaudi inizia anche a comporre delle colonne sonore per alcuni film come “Da qualche parte in città” e “Acquario”, per cui ha vinto premi prestigiosi.
Io l’ho conosciuto perché mi piace molto la musica classica, che ovviamente è un genere che può piacere o non piacere. Quando la ascolto mi rilassa, mi scuote la mente da tutti i pensieri, ma allo stesso tempo mi dà energia, perciò consiglio di ascoltarla quando siete stanchi o nervosi per una giornata faticosa e piena di cose da fare.

di halways_hp & mensola

Recensione di Harry Potter – Tutta la saga di Harry Potter in un post

Harry crede di essere un bambino come tutti gli altri ma,  nel suo 11° compleanno, scopre di essere un giovane mago. Cosí Harry frequenterà la scuola di magia e stregoneria di Hogwarts e sarà proprio lì che incontrerà i suoi due futuri migliori amici Ron e Hermione.
Tra lezioni di trasfigurazione e avventure nella foresta proibita, alla fine del suo primo anno si ritroverà niente meno che davanti al suo più acerrimo nemico, nonché uccisore dei suoi genitori: il mago oscuro Lord Voldemort.

Il secondo anno ad Hogwarts

Il secondo anno ad Hogwarts comincia invece nel peggiore dei modi: un elfo domestico di nome Dobby cerca di impedirgli di tornare a scuola. Ma le sorprese non sono finite! Dopo un noiosissimo complemorte,Harry Ron e Hermione si ritrovano accusati di aver pietrificato l’amato gatto del sig.Gazza, custode della scuola. Cosí si scopre che la camera dei segreti è stata aperta.Harry alla fine dell’anno riuscirà ad entrarci ed a salvare Ginny la sorellina di Ron sconfiggendo la seconda volta voldemort.

Pericolo mortale

Dopo un’altra terribile estate con gli zii, Harry scappa di casa e va a Diagon Alley dove incontrerà i suoi amici e scoprirà di essere in pericolo mortale, infatti il famigerato pluriomicida Sirius Black è scappato dalla sicurissima prigione dei maghi. Si scoprirà però che non è lui il pericolo ma…il topolino di Ron! Quest’ultimo è infatti un animagus e perciò può trasformarsi in umano. Harry e i suoi amici riusciranno a far scappare Sirius ma anche il topo Peter Minus si salverà.

Il torneo

Durante il 4° anno a Hogwarts si svolge il torneo Tremaghi ma qualcuno ha messo il nome di Harry nel Calice di Fuoco e quindi lui sarà costretto a partecipare come quarto concorrente ad una competizione molto pericolosa per lui.
Alla fine del torneo morirà un suo amico di nome Cedric Diggory ucciso da… ve lo potete immaginare!! Anche quest’anno Harry dovrà affrontare Colui Che Non Deve Essere Nominato che è diventato ancora più potente di prima. Per fortuna Harry si salverà anche questa volta per un pelo.

Il 5° anno

Il 5° anno si annuncia burrascoso, il ministro della magia infatti, non crede a quello che ha detto Harry sul Signore Oscuro. Così i ragazzi dovranno allenarsi da soli per sapersi difendere. Infatti, alla fine dell’anno, Harry e i suoi amici dovranno intrufolarsi al ministero, sfuggendo alla terribile professoressa Umbridge, per proteggere la Profezia da Voldemort e i suoi scagnozzi: i Mangiamorte

Il principe mezzosangue

Per la materia di pozioni, il sesto anno Harry ha un aiutino: il suo libro di pozioni è appartenuto al principe mezzosangue che ha scritto consigli di ogni genere sul libro. Il suo nemico Draco Malfoy, figlio di mangiamorte, sta cercando di fare entrare questi ultimi nella scuola grazie ad un armadio svanitore. Nel frattempo Harry e il preside Silente ipotizzano che Voldemort abbia diviso la sua anima in sette parti utilizzando degli Horcrux (oggetti in cui si depone parte della propria anima : per farlo bisogna uccidere) e scoprono che è proprio così!.
Purtroppo i Mangiamorte, con l’aiuto del professor Piton, arrivano a Hogwarts e uccidono Silente invadendo la scuola.

Horcrux

Dopo questa occasione il libro non inizia più con la partenza per Hogwarts, Harry infatti non ci si reca e parte con Ron e Hermione alla ricerca degli Horcrux, mentre Voldemort inizia a prendere il controllo. Dopo aver distrutto i primi di questi sette oggetti, torna a Hogwarts e scopre di essere anche lui un horcrux. Harry riesce a sconfiggere finalmente Voldemort e verrà a conoscenza del passato di Piton, scoprendo che era stato in realtà un servitore fedele di Silente.

Cosa ne penso

Consigliamo tantissimo questa saga a tutti gli amanti del fantasy e del mistero. La storia appassiona fin da subito per l’intreccio tra il mondo magico e la vita reale, inoltre la scorrevolezza del testo lo rende adatto a qualsiasi pubblico di lettori.

 

Recensione di “Città di carta”

di abril321

Quentin, uno dei protagonisti , si innamora fin da piccolo di Margo, la sua vicina di casa .
Margo è una ragazza molto particolare che è sempre stata appassionata di misteri e che fugge spesso di casa proprio alla ricerca di avventure.
Durante il loro ultimo anno di liceo Margo e Quentin si ritrovano un giorno per passare un intera nottata a fare scherzi alla vecchia comitiva di Margo. Quentin decide finalmente di rivelarle il suo amore; ma quando il giorno dopo va a scuola per parlarle non la trova.
Margo è scomparsa, e da qui inizia tutta quanta la storia che è una specie di viaggio in America alla ricerca della ragazza.

Sinceramente, il film non mi è piaciuto molto, potrei dire che il libro è sicuramente migliore; e non mi è piaciuto molto sia perché rende la storia profonda di John Green una storia superficiale, sia perché la storia che ha scritto è simile ad altre, così come lo è il finale.
Nel libro, però, ho trovato una frase che mi è piaciuta molto:
“Con i suoi occhi che mi guardavano, come se davvero ci fosse qualcosa di bello da vedere in me”.

di daba

Percy Jackson. Il ladro di fulmini – Recensione

Questo è un film di fantascienza e avventura: la mamma di Percy è una mortale e suo padre, che non lo ha mai visto, è un dio…di conseguenza Percy è un semidio.
Percy è anche uno studente che va in prima liceo, dopo tre mesi dall’inizio della scuola, la classe va in gita e lì scopre i suoi poteri. Il suo migliore amico è un centauro mezzo capra e mezzo uomo e che poi sarà il suo custode. Un giorno, la mamma disse che era il momento di portarlo nel campo dei mezzosangue, ma per la strada incontrano il minotauro.
Percy sta scappando dalla città perché Zeus incolpò il figlio di Poseidone del fatto che fosse scomparsa la folgore che era un fulmine e quindi scoppiò una guerra tra i tre fratelli, Zeus, Poseidone e Ade.

Leggi anche il libro

di cuore_blu

“A un metro da te” è un film uscito quest’anno (2019), che mi ha fatto emozionare davvero tanto.
Parla di due ragazzi, Stella e Will, affetti da una malattia non molto comune chiamata “fibrosi cistica”, che non ti lascia respirare bene.
Stella e Will all’inizio si odiano molto, Stella però vuole aiutarlo dato che lui non segue le terapie; iniziano quindi ad odiarsi sempre meno e si sviluppa così qualcosa di più che una semplice amicizia.

Il problema più grande però è che loro due devono stare come minimo a un metro di distanza perché sennò potrebbero contagiarsi con dei batteri; riescono a stare a questa distanza, ma poi Stella si arrende e capisce che questa malattia le ha portato via le persone più care e per questo decide di avvicinarsi a meno di un metro da Will.
Stella affronterà degli ostacoli molto difficili e poi alla fine scopriremo se i due riusciranno ad avere due nuovi polmoni.
È un film molto bello e con un gran significato perché ti fa anche capire come ogni giorno queste persone malate lottino per vivere e quanto siano forti. Consiglio molto anche di leggere il libro perché secondo me merita molto, è fatto molto bene e ti farà riflettere sicuramente.

di cicciomatti

Assassin’s creed origins  è ambientato in Egitto nel 49 a.C. dove Beyek, il protagonista, deve vendicare suo figlio ucciso per mano del faraone. Bayek è – o meglio era – un Medjay, cioè una guardia del corpo del faraone; ma da quando questo si è fatto corrompere da potere e ricchezze, Bayek si rifiuta di difenderlo, anzi lo vuole uccidere.

Questo gioco è molto bello per vari motivi: ha una grafica pazzesca e le animazioni e i movimenti di persone e animali sono fatte molto bene: c’è molta varietà di stili di combattimento, abilità (mosse) che sblocchi nel tempo.

I tipi di armi che possiamo usare sono tantissimi e vanno dalla mazza pesante fino ai pugnali, ma oltre a tantissime qualità, il gioco ha anche dei difetti; avendo una mappa enorme e piena di cose e missioni ha vari bug come topi volanti e missioni che non si possono fare. Ha molti riferimenti storici anche se la trama è inventata…Mi piace molto.

 

Fonte immagine

di di cf14

Prima del primo incontro di questo progetto la nostra professoressa ci ha chiesto di inventare un nostro nickname. Al primo incontro ci hanno insegnato come entrare sul nostro profilo di PRIMA PAGINA e quando sono tornata a casa sono subito andata a scrivere il mio primo post.
In altri incontri abbiamo invece parlato del cyberbullismo e degli hacker, mentre in uno degli ultimi incontri abbiamo fatto un gioco con una palla fatta con della carta e quando te la passavano dovevamo dire qual è la l’app che più utilizziamo più in assoluto…è venuto fuori che la più usata in classe nostra è YouTube. Questo gioco mi ha fatto capire che tutti usiamo le stesse app e che abbiamo tanto in comune…
Le cose che mi sono piaciute di più di questo progetto sono le storie che Francesca ci leggeva alla fine e io ogni volta cercavo di capire quale era la parola protagonista della storia che ascoltavamo. Mi è piaciuto anche il fatto che ho imparato molte cose in più su come usare il telefono e su come farlo in modo più sicuro. E poi ho capito che mi piace scrivere sul web quando ho del tempo libero.